Siamo uomini (di spettacolo) o giornalisti? Non chiedetelo a Ermini

0
1583

Che quello di Paolo Del Debbio non sia giornalismo qualcuno lo ha sempre sospettato. Però ora è tutto più chiaro. Il comunicato stampa arrivato nelle redazioni recita: ”Paolo Del Debbio Show”

Appunto. Spettacolo, non informazione. Ci fosse un Ordine dei giornalisti magari potrebbe sorgere qualche interrogativo etico. Ma visto che l’Ordine che c’è è quello che consente ai giornalisti di presentare convention o far da madrine alle navi da crociera, meglio sperare nel Giudizio Universale (e lo dico io che non sono credente).

Comunque, per tornare a bomba, chi prende parte a uno spettacolo?

Il protagonista, che in questo caso è Del Debbio, e poi le comparse, impersonate in questo frangente dai soliti giornalisti di giro, nel senso che periodicamente spuntano in quei talk show dove si chiede loro di parlare di missili coreani, gotta, e abbandono dei cani. E naturalmente tra le comparse ci sono i politici. Il comunicato cita un tal Gandini che confesso la mia ignoranza non so chi sia. So chi è invece Ermini. Deputato del Pd che nominato commissario del Pd Liguria ha raggiunto grandi risultati perdendo le elezioni anche per la nomina dei consigli di condominio. Forse ha trovato la sua giusta dimensione e fa bene a sfruttarla. Faccia degli show che dopo le prossime elezioni dovrà trovarsi un mestiere.

ps: sorvolo sul patrocinio della Regione Liguria ad un dipendente di Mediaset, ovvero l’azienda del presidente Toti. Quisquilie che Ermini manco è in grado di cogliere.

LASCIA UN COMMENTO