Dopo un calciatore, nello staff dell’assessore al porto arriva Baciccia

0
1726

Su Repubblica Matteo Macor racconta dei nuovi saggi/consulenti che aiutano nei suoi compiti il consigliere comunale Francesco Maresca delegato ad occuparsi politiche portuali. Quando gli chiede conto della nomina di Enrico Nicolini, Maresca nega che sia stato scelto perchè padre della ex portavoce di Toti  oggi capo ufficio stampa della Regione.

E risponde, genialmente, così: «Serviva uno sportivo con cui ripensare la futura vocazione della zona della Fiera e così, non solo perché sono sampdoriano, ho pensato a Nicolini. Mi sembrava una buona scelta politica, è stimato da tanti genovesi e pure da tanti genoani per la coerenza che ha avuto quando si è rifiutato di fare il secondo in rossoblù dopo tutti i suoi anni in blucerchiato».

Naturalmente ci credono tutti. Quindi, ragiondando sulla sua stessa lunghezza d’onda (non è facile certo) vorremmo consigliare a Maresca, alfine di aumentare il livello di competenze e specializzazione del suo superstaff, di convocare Baciccia, il pescatore del tonno Insuperabile.

 

LASCIA UN COMMENTO