Quei socialisti genovesi devoti a Balilla e alla Meloni

0
2591

La vita ti sorprende sempre, la politica di più. Vero è che i socialisti sono sempre stati frizzanti come il Lambrusco ma il comunicato a firma Giuseppe Vittorio Piccini, Segretario Regionale della Liguria del Nuovo Psi è oltre.

L’inizio è schioppettante: “La proposta avanzata dall’on. Meloni di una lista unitaria del Centrodestra Genovese alle Elezioni Comunali non può che trovare consenso tra chi ha scelto di rappresentare la componente Riformista nello schieramento dei Moderati…”

Poi il crescendo in cui par  di sentire la folla acclamante sotto il balcone: “I Socialisti Genovesi “mai Renziani e mai Paitiani” sono pronti a far sentire la loro voce per riportare al voto i Socialisti, i Riformisti e i Laici (credenti e non) che, sfiduciati dal localmente imperante regime cattocomunista, hanno smarrito la strada delle urne e dell’impegno politico e sociale”.

Italiani!

E infine la chiusura, impetuosa, ma forse anche leggermente equivoca visti i trascorsi di molti “fratellini d’Italia”:  “Nello spirito di Balilla e della Superba”.

LASCIA UN COMMENTO