PIU’ MILIONI PER CASTELLUCCI CHE PER RESTAURARE I VIADOTTI

0
509

Un’epidemia di cantieri sui viadotti. I genovesi se ne sono accorti anche se non sanno perché. Ma ecco scoperto l’arcano: Autostrade sta compiendo lavori su quindici viadotti intorno a Genova. FINALMENTE, verrebbe da dire. Meglio tardi che mai.

Una decisione presa anche perché nei report trimestrali della società i voti alla sicurezza sono peggiorati improvvisamente, come ha scritto il Fatto (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/11/01/sorpresa-i-report-sui-viadotti-ora-sono-peggiorati/5543147/). Addirittura quattro ponti hanno ottenuto voto 70 (pessimo, sono richiesti interventi immediati o si deve chiudere la circolazione). E basta andare a farsi un giro sotto i viadotti della autostrade liguri per rendersi conto che le condizioni delle opere non sono sempre brillanti.

Si scopre anche che per rimettere in sesto i quindici viadotti Autostrade nel 2019 avrebbe stanziato 8 milioni (https://genova.repubblica.it/cronaca/2019/11/05/news/ultimo_report_di_autostrade_altri_11_ponti_malati_e_in_cura_fra_liguria_e_piemonte-240249497/). Chissà se sia una cifra adeguata. Colpisce, però, il confronto con la buonuscita offerta all’ex amministratore delegato di Autostrade, Giovanni Castellucci, indagato nell’inchiesta sul Morandi: 13 milioni. Cinque milioni in più di quelli riservati a quindici viadotti liguri.

LASCIA UN COMMENTO