PAITA CANDIDATA: il Partito Democratico è partito

0
5629

Siamo alla stretta finale per le candidature al Parlamento. Ed ecco che, ineluttabile e annunciato come l’inverno, arriva il nome di Raffaella Paita.

Che dire?

  1. Paita è consigliere regionale dal 2015 (è quindi a poco più di metà mandato) perciò sarebbe ovvio e doveroso che portasse a termine l’impegno che si è presa (tra l’altro molto ben retribuito)
  2. In Regione il Pd a guida Paita si sta distinguendo per un’opposizione fiacca e incolore che spalanca la strada a Giovanni Toti e al centromoltodestra.
  3. Paita è stata simbolo del burlandismo, stagione politica che ha portato la Liguria sull’orlo del tracollo.
  4. Sotto la guida di Paita e di alcuni suoi compagni di avventura il Pd in Liguria ha perso tutto il perdibile: Liguria, Savona, Genova e La Spezia. Mancano soltanto le elezioni per la bocciofila di Struppa.

QUINDI?

VISTI QUESTI TITOLI DI MERITO PARE OVVIO CHE IL PD LA PREMI CON LA CANDIDATURA IN PARLAMENTO

LASCIA UN COMMENTO