Ai primi di febbraio usciva su diversi siti di informazione la notizia che ci sarebbe di nuovo stato un festival dei balletti a Nervi e che il direttore artistico sarebbe stato Roberto Bolle. Boom!

Pur priva di dichiarazioni ufficiali la notizia usciva contemporaneamente su vari media. E veniva data per certa da Primocanale che ha sicuramente ottime relazioni con l’amministrazione comunale. Di sicuro non arrivava nessuna smentita dal sindaco Bucci che quando vuole ci mette un attimo a farle.

Quindi? Quindi si andava avanti ma nessuno parlava più dell’etoile. E si arriva a questi giorni con la presentazione di un festival che non è solo balletto ma una serie di spettacoli. Bene bravo bis.

Magari Bolle arriverà nel 2020, ma per quest’anno non c’è. Intendiamoci, Genova è sempre meravigliosa, ma pensiamo per un secondo se fosse capitato durante la giunta di Marco Doria: sarebbe stato crocifisso e additato come l’affossatore del balletto italiano.

A Bucci invece va tutto bene, lo amano tutti, gli si perdona tutto, pure le multe interrotte sotto casa sua. Scoppiano le bolle e nessuno ci fa caso.

LASCIA UN COMMENTO