La “pulizia di massa dei migranti” di Salvini e il silenzio dei giornalisti Rai

0
3296

Sul TgR Liguria, cioè sul canale di Stato, cioè sulla rete del “servizio pubblico” delle ore 14 di sabato 18 febbraio il messaggio testuale “Pulizia di massa per i migranti” passa tranquillamente come se fosse il risultato di una partita della Samp o la bocciatura di una delibera in consiglio comunale. Matteo Salvini leader della Lega Nord, a Recco come se parlasse del più o del meno rilascia una dichiarazione che apparteneva agli anni bui del secolo scorso agli albori di quelle dittature che sappiamo dove ci hanno portato. Che Salvini dica “ Pulizia di massa per i migranti, via per via quartiere per quartiere, anche con le maniere forti” purtroppo ci può stare, ma che il servizio pubblico faccia passare queste parole con il solo commento della giornalista intervistatrice “usa toni pesanti Matteo Salvini”, senza azzardare un contraddittorio o almeno porgli la domanda più banale: “Ma scusi, onorevole, non le sembra di usare toni che richiamano la pulizia etnica?”, beh a me tutto questo provoca non solo un brivido nella schiena ma anche lo sconforto più totale sulla preparazione professionale dei colleghi della Rai.

Devo registrare l’intervento, l’unico mi sembra, di Raffaella Paita capogruppo Pd in Regione Liguria :”Le parole di Salvini sugli immigrati sono allucinanti. Il segretario della Lega, parlando di pulizia di massa quartiere per quartiere, evoca periodi molto bui della nostra storia. Frasi irresponsabili, che non possiamo tollerare. Questa destra squadrista è un pericolo per il paese”.

Qui il link del TgR, il minuto è 5,34

LASCIA UN COMMENTO