MA LA LIGURIA NON E’ COME IL VENETO al massimo come il Sud

0
1900

Il giorno dopo il referendum per l’autonomia. Spettacolo già visto mille volte: tutti a dire che l’avevano detto, che bisogna farlo anche noi. Più autonomia alla Liguria, via da Roma ladrona, basta dare i nostri soldi alle regioni come la Sicilia e la Calabria che hanno una voragine nei conti.

C’è già chi, come il Movimento Cinque Stelle, ha chiesto un referendum anche in Liguria. Ma c’è qualcosa che stona: la Lombardia ha un residuo fiscale – cioè una differenza tra tasse pagate e soldi ricevuti dallo Stato – che va da 30 a 55 miliardi, a seconda delle stime. Per il Veneto c’è chi dice 5 miliardi e chi 20. Comunque è vero, Veneto e Lombardia sono il motore della nostra economia. La Lombardia da sola vale quasi un terzo del pil italiano. Come tutto il Sud.

Sono regioni virtuose, come amministrazione ed economia.

Ma la Liguria? Noi prendiamo dallo Stato più di quanto non diamo (1,5 miliardi di differenza). Abbiamo tassi di disoccupazione molto più alti della media del nord e una classe imprenditoriale molto più debole (e portata al mugugno) di quella lombarda e veneta. Per non dire delle infiltrazioni mafiose, degli scandali. E anche le nostre banche, per anni presidiate dalla politica, non sono uscite dalla crisi.

Insomma, non saliamo sulla locomotiva di Lombardia e Veneto. Noi siamo sul vagone di seconda classe che altri stanno trainando. Forse più che lamentarci dovremmo rimboccarci le maniche.

LASCIA UN COMMENTO