Per il Pd il problema della Liguria sono accattoni e mignotte?

0
2486

Sferzante iniziativa del sindaco PD di Sarzana, Alessio Cavarra. Due ordinanze per fermare le piaghe che assillano tutti i liguri: la mendicità e la prostituzione per strada.

Inutile dire a Cavarra che la sanzione di 500 euro prevista per un mendicante che va in giro a chiedere 1 euro non serve a un fico secco.

Nemmeno a raccattare voti. Perché, qualcuno avverta il sindaco di Sarzana, è arrivato ultimo. Sono anni che suoi colleghi sparsi per la penisola e in crisi di consensi partono all’attacco di mendicanti, immigrati e prostitute.

Ma quali sono i veri problemi dei liguri? I mendicanti e le prostitute oppure l’occupazione, la corruzione, la criminalità organizzata, la sanità?

Non si ricordano prese di posizione altrettanto ferme quando esponenti di primo piano del centrosinistra spezzino furono intercettati al telefono mentre chiedevano voti a imprenditori calabresi poi finiti in manette.

Non si ricordano interventi altrettanto ficcanti quando il centrosinistra e i suoi amici occupavano poltrone in banche, società partecipate, aziende sanitarie, teatri, università. Ovunque.

Non si ricordano denunce quando la banca Carige e la sua fondazione venivano spartite tra gruppi di potere e amici dei partiti.

Si fa fatica a ricordare battaglie del centrosinistra ligure contro la cementificazione e la distruzione dell’ambiente che dà ossigeno alla nostra principale ricchezza: il turismo.

Qualcuno lo dica al Pd: se devi un votare un partito che se la prende con i poveracci, allora meglio scegliere l’originale – come la Lega – che una pallida imitazione.

 

LASCIA UN COMMENTO