Il blog mi ha cambiato la vita

0
789

di Antonio Signorile*

Eravamo all’inizio del 2003 quando, leggendo un articolo del giornalista Sabelli Fioretti che parlava di un nuovo strumento di comunicazione, i blog appunto, mi è venuta l’idea di aprirne uno. Appassionato di politica da sempre ho provato, con uominiliberi.eu, a fondare un blog di politica savonese.
Iniziato per gioco (all’inizio i lettori erano solo una piccola cerchia di amici), in questi anni è cresciuto tantissimo, è diventato un luogo, molto vivace, di dibattito politico.
Le visite, soprattutto nei periodi politicamente caldi, sono migliaia al giorno.
Ho parecchi informatori e collaboratori che mi segnalano abusi, ingiustizie, malefatte dei politici locali, che difficilmente appaiono sull’informazione ufficiale.
Molte le soddisfazioni. Mi vanto, ad esempio, di aver per primo segnalato il tanto contestato deposito di bitume, ma moltissimi i problemi: pressioni, minacce, qualche querela, sempre risolta positivamente.
I politici o mi ignorano o mi minacciano, ma i più smaliziati cercano di diventare amici.
Il blog ha cambiato la mia vita, decine di email al giorno, due telefoni che squillano in continuazione, molti attestati di stima e di incoraggiamento ma anche molti nemici.
L’ostacolo maggiore è quello di non essere giornalista e non avere il sostegno economico di un editore. Avendo meno tutele molte volte devo cedere alle pressioni del politico di turno, anche su fatti che sono evidenti ma spesso mancano le prove, difficili da raccoglierle per un cittadino qualunque come me.
Inoltre non essendo giornalista non mi posso avvalere del segreto sulla fonte della notizia. Insomma andare avanti è sempre più difficile, ma resisto.
Dal 2004 gestisco anche trucioli savonesi, ma questa è un’altra storia, lì scrivono altri molto più bravi di me.

*Blogger savonese della prima ora

http://www.uominiliberi.eu/

LASCIA UN COMMENTO