Devono essere duri questi giorni per Edoardo Rixi. Il fedelissimo di Salvini è alle prese con una personalissima situazione da due forni.

Da un lato il dover di Lega lo obbliga a sostenere il Capitano e la sua richiesta di elezioni subito.

Ma, in cuor suo, sa che tutto sommato un governo M5s- Pd gli darebbe un’opportunità unica. Continuare ad essere deputato nonostante una “condanna stangata” a tre anni e cinque mesi rimediata nel processo spese pazze.

Perchè se si andasse ad elezioni è vero che Salvini lo stima, non può fare a meno di lui, lo ritiene competente, necessario, ottimo alpinista etc. Ma è anche vero che un partito che candida un tipo condannato a tre anni e cinque mesi per aver speso a fini personali soldi pubblici, cioè anche di quei leghisti che urlano prima gli italiani, beh non è che sia una strategia così vincente e soprattutto all’interno del Carroccio c’è già chi mugugna.

Vero che la condanna è solo di primo grado, ma diciamo che il curriculum di Edo non è esattamente quello di cui si possa andare fieri.

LASCIA UN COMMENTO