A proposito di cervelli in fuga, ce ne siamo persi un altro. Sì d’accordo un manager con orizzonti ampi che si candidi con la Lega Nord è una contraddizione in termini.

Però Marco Bucci, il candidato leghista scelto dal centro destra per la corsa a sindaco di Genova, ha dimostrato di avere orizzonti talmente ampi da sfiorare la psichedelia.

Parlando di Liguria Digitale agli Erzelli, la società in house della Regione Liguria che lui amministra ha detto all’Ansa: “”Io direi che qui possiamo vedere le stesse cose che si possono trovare alla Apple a Cupertino o nei centri Microsoft”.

Non vorremmo apparire come i soliti genovesi incapaci di apprezzare la propria città e i suoi fiori all’occhiello ma , ci scuserà Bucci, questa frase potrebbe fare il paio con Trump che dice “Belin figgeu qui a Denver il pesto è buono come a Prà”.

Va bene che è iniziata la campagna elettorale  ma forse Bucci dovrebbe volare un po’ più basso, almeno ad altezza di ruspa, per non rischiare di schiantarsi contro il muro del ridicolo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO