Il Castellano della Banca d’Italia

0
1396

erzellopoli

Così da un’intervista a Carlo Castellano su Erzelli emergono alcuni “dettagli”.

Castellano – imprenditore e già esponente di spicco del Pd – assicura a tutti noi che l’operazione Erzelli è stupenda e magnifica. E vorremmo vedere il contrario, visto che l’ha lanciata lui, insieme con il grande sponsor Giorgio Napolitano e l’intera classe dirigente Pd.

Un successo clamoroso, a sentire Castellano. Basterebbe ai genovesi prendere l’auto e andare a verificare di persona (uscita autostradale Genova aeroporto, poi seguire le indicazioni, ATTENTI AI CONTROMANO!).

Ma nell’articolo si ricorda, tra i titoli di merito, che Castellano è anche membro del Consiglio Superiore della Banca d’Italia.

Andando a rivedere le pagine di cronaca si scopre così che Castellano dal 2005 faceva parte pure del Consiglio di Reggenza della sede della Banca d’Italia a Genova.

Ancora un caso di multipoltronismo genovese.

La Banca d’Italia che alla fine si è accorta di Carige e ha svolto le ispezioni.

Carige che aveva finanziato con 250 milioni il progetto Erzelli.

Niente di illegale. Ma forse qualcosa su cui i genovesi potrebbero meditare.

LASCIA UN COMMENTO