Caro Pirondini lasci stare De Andrè

0
5891

Caro Luca Pirondini, candidato sindaco di Genova per il M5s, ci faccia una cortesia: lasci stare Fabrizio De Andrè.

La citazione “In direzione ostinata e contraria” che lei inserisce nel post con cui rompe il silenzio dopo l’imbarazzante genesi della sua candidatura è veramente troppo. Sì, d’accordo ormai quella frase la usano anche negli spot di venditori di polli (senza offesa), e Creuza de ma la infilano pure nei servizi tv su Stoccolma. Però che proprio lei, dopo la sua storia recente si permetta di usurpare una frase che nasce come presa di posizione contro ogni forma di maggioranza e di pensiero unico, significa che, aldilà degli slogan, De Andrè andrebbe riletto e capito. Nessuno può dire chi appoggerebbe o non appoggerebbe oggi De Andrè, ma forse è lecito pensare che non avrebbe amato vedersi scippare una frase da un partito politico, specie poi da un movimento in cui comanda uno solo.

Un movimento nel quale però, tanto per restare a De Andrè, ci si accorge sempre più spesso di “come fan presto amore ad appassir le rose”

LASCIA UN COMMENTO