Gentile Federica Sciarelli e colleghi di “Chi l’ha visto?”,

vorremmo chiedervi di rintracciare se possibile Francesco Maresca, assessore comunale a Genova (Lista Bucci).

Lo cerchiamo da cinque giorni con telefonate e messaggi. Abbiamo provato a rintracciarlo anche attraverso l’ufficio stampa del Comune. Niente. Quindi abbiamo provato a chiamare l’addetto stampa del Sindaco. Niente.

Cominciamo a essere preoccupati. Se riusciste a rintracciarlo vi pregheremmo di porgergli alcune domande:

  1. Caro Assessore, Le sembra opportuno svolgere il compito di assessore con delega Sviluppo Economico Portuale e Logistico quando suo padre Maurizio ha avuto rapporti professionali con i principali concessionari autostradali (Benetton e Gavio) che sono interessati a questioni come la ricostruzione del ponte, la Gronda e la vendita dell’aeroporto?
  2. Caro Assessore, Le sembra opportuno svolgere il compito di assessore con delega Sviluppo Economico Portuale e Logistico quando suo fratello Davide è stato avvocato di Autostrade. Una società controllata da soggetti che sono interessati a questioni come la ricostruzione del ponte, la Gronda e la vendita dell’aeroporto?
  3. Caro Assessore, voi siete una famiglia bipartisan. Suo padre è stato consulente della sindaca Marta Vincenzi e del governo di Matteo Renzi. Ma oggi siete molto stimati anche dal centrodestra: lei è assessore con Marco Bucci che ha nominato suo padre ambasciatore di Genova nel mondo. Potrebbe chiarirci come è avvenuto l’affidamento allo studio legale della sua famiglia di un contratto di consulenza per la rappresentanza della Regione Liguria guidata da Giovanni Toti? Potrebbe dirci quale era il compenso previsto (Il Secolo XIX nel 2016 parlò di “163mila euro per attività di supporto giuridico alle attività dell’ente”)?

LASCIA UN COMMENTO