Savona, la lotta alla mafia raccontata da Rolando Fazzari “Un padre contro la ‘ndrangheta”

0
353

Ci sono molti modi di combattere le mafie. Domani, mercoledì 27 settembre, alle 16.30 nella Sala Rossa del palazzo municipale, la città di Savona lo farà con una giornata dedicata ad un piccolo imprenditore, Rolando Fazzari. Rolando è da anni protagonista di una guerra aperta alla ‘ndrangheta, il che vuol dire pressioni, intimidazioni, rottura di rapporti e relazioni familiari visto che gli uomini e le donne delle cosche Sono anche fra i suoi parenti. La storia di Fazzari è lunga e drammatica e all’interno ci Sono le sue denunce alla procura, la  straziante morte di un figlio e oggi la lotta per impedire che la burocrazia soffochi la sua azienda: il suo capannone si trova infatti al termine di una strada nel comune di Balestrino ostruita da una frana che l’amministrazione non ha ancora fatto rimuovere. Fazzari è stato ricevuto dal presidente Toti e dall’assessore Giampedrone ma ad oggi la frana è ancora lì.

Parlare di lui, domani, servirà anche a capire a che punto sta la lotta alla mafia in Liguria.

Il programma della manifestazione, frutto di una mozione in consiglio comunale della consigliera Daniela Pongiglione, aperta a tutta la Cittadinanza e che vedrà la presenza, tra gli altri, del Dottor Michele Di Lecce, ex Procuratore Capo di Genova, e del Dottor Alessandro Carmeli, Vice Questore aggiunto di Genova, prevede: il Saluto del Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio; Presentazione del tema e del documentario da parte dei giornalisti Mimmo Lombezzi e Mario Molinari (anima del sito Ninin) ; Proiezione del documentario “Rolando, un padre contro la ‘ndrangheta”, di Mimmo Lombezzi e Mario Molinari; intervento degli ospiti e dibattito pubblico.

Rispondi