La cultura inizia dal correttore ortografico

0
2497

Brutta bestia la cultura. Bisogna saperla maneggiare. Soprattutto bisogna possedere qualche fondamentale, o dal punto grammaticale o almeno da quello informatico.

Il dibattito in corso tra favorevoli e scettici circa la nomina di Luca Bizzarri, attore comico cresciuto a Mediaset, a presidente della Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura, vede impegnate, a sostegno della nomina, le nuove leve del potere del centro destra.

Francesco Maresca, specializzato in diritto dei trasporti marittimi, figlio del celebre professor Maurizio, è il nuovo consigliere comunale delegato dal neo sindaco Bucci ad occuparsi di Porto e Mare.

Ma a lui interessa anche la cultura. E così su Facebook si spertica nelle lodi di Luca Bizzarri e intravede con la sua nomina un ritorno della cultura al popolo.

Solo che da un po’ di tempo, almeno da giugno, nei suoi post quando incappa nella parola intellettuale continua a scriverla con una sola “l”. Diciamo che ha un rapporto conflittuale con il correttore ortografico on line. Che addirittura lo pugnala alle spalle quando Maresca nella foga di spiegare come la laurea non conti un bel nulla (ora ne siamo convinti più che mai) racconta di avere un barbiere che ha la terza media ma legge Mann, Roth e Nice. Quest’ultimo sarebbe Nietzsche, che tutti i barbieri genovesi hanno letto almeno una volta nella loro vita.

Comunque sia il suo post viene pubblicato su Facebook, con intento ironico, da Francesco Gastaldi, genovese docente di architettura all’università di Venezia nonché seguito polemista su Facebook, tra i pochi ad aver fatto perdere la pazienza anche al pacato Luca Borzani che replicò on line ai post al vetriolo di Gastaldi contro il presidente del Ducale reo di rappresentare la stagnazione del potere Pd a Genova.

Diciamo che anche la gioventù del centro destra con Gastaldi riesce ad irritarsi facilmente. E infatti Maresca replica stizzito a Gastaldi e molti altri intervengono e tra questi anche Isabella De Martini detta Susy medico, docente e politica italiana di Forza Italia, deputata europea (Wikipedia), personaggio irriverente della politica genovese. Che dà vita con Maresca (e famiglia) ad uno scambio di battute che vira decisamente al boccaccesco.

Ma non finisce qui. Perchè il successivo post su Facebook di Gastaldi racconta, senza farne il nome di un rappresentante istituzionale che gli avrebbe mandato questo messaggio privato: “tu da oggi hai un nemico in più, non sai dove arrivo io”.

Gastaldi non aggiunge altro ma certo la sequenza fa venire qualche sospetto sul mittente….

Rispondi