BUCCI, BUCCI SENTO ODOR DI PARTITUCCI

0
532

Per vedere dove va davvero un sindaco devi vedere le nomine che fa.

Ricordiamo i tempi “gloriosi” del centrosinistra ligure che metteva amici degli amici nelle Asl, negli ospedali, nei teatri. Ovunque. Senza contare università, giornali e tv dove pure l’appartenenza era sempre utile.

La promessa del centrodestra di Marco Bucci era di voltare pagina. Ma è successo davvero oppure il manager yankee sta rapidamente tornando italiano?

Insomma, il blocco di potere del centrosinistra sparirà o sarà semplicemente sostituito da uno ispirato a Toti e Bucci?

Ci sono alcuni nomi come quello di Manuela Arata – che proviene dal centrosinistra – oppure della nuova assessora all’Urbanistica Simonetta Cenci che sembrano indicare una scelta indipendente dalle appartenenze. Altre nomine invece profumano più di politica: c’è, per dire, quella del savonese Santiago Vacca indicato come amministratore unico di “Genova Parcheggi”. Vacca, che pure è manager, viene indicato come membro del cerchio magico di Giovanni Toti ed è anche coordinatore provinciale di Forza Italia a Savona. C’è poi Tiziana Merlino, pure lei curiosamente savonese, che diventa direttore generale di Amiu. Vero, Merlino ha un’esperienza specifica. E pure lei, come Vacca, ha lavorato con Bucci. Fino a essere candidata con “VinceGenova”, lista che sosteneva il futuro sindaco.

Niente di illecito, per carità. Più singolare la scelta di nominare come commissario del Municipio II, centro-ovest Renato Falcidia, già collaboratore del gruppo consiliare della Lega in Regione Liguria. Era proprio necessaria una nomina politica per il Commissario? E visto che nel Municipio II gli elettori si erano pronunciati per una candidata di centrosinistra (Monica Russo, Pd), non è forse poco opportuno sostituirla con una persona vicina alla Lega?

Bucci manager spaccatutto oppure politico con il bilancino per le poltrone?

Rispondi